Come eliminare la cellulite dopo i 40 anni

Guardarsi allo specchio e trovarsi di fronte a questo inestetismo è un colpo duro per ogni donna del pianeta ed oggi voglio spiegarti definitivamente come eliminare la cellulite dopo i 40 anni.

 

Mi chiamo Davide Teggi, sono esperto in fitness anti-aging e sono consulente alimentare. Ho ideato FITNESS 40+ PROGRAM, un percorso unico e guidato nella quale mi avvalgo di professionisti per permetterti di migliorare la tua qualità di vita attraverso un corretto stile alimentare, allenamenti studiati su evidenze scientifiche ed un mindset vincente.

La cellulite, chiariamolo subito, è problema  di inestetismo cutaneo che dopo i 40 anni affligge ben il 90% delle donne che ha un legame molto stretto nella maggior parte dei casi con gli ormoni femminili, gli estrogeni.

La cellulite infatti è il risultato di una degenerazione infiammatoria del tessuto adiposo a livello sottocutaneo. Sarai già a conoscenza, se sei una donna, che si manifesta dando un aspetto spugnoso a glutei e cosce, la classica forma a “buccia di arancia”.

 

 

La cellulite è un’alterazione del tessuto ricco di grasso (il pannicolo) che si trova sotto la cute e l’inestetismo può comparire anche nelle costituzioni magre, perché è innescato dal ristagno di liquidi dovuto alla cattiva circolazione venosa e linfatica (la linfa è un liquido che raccoglie i materiali di scarto dell’organismo e scorre in canali paralleli a quelli del sangue).

 

grassosottocutaneo

 

In risposta a questo fenomeno, le cellule adipose si gonfiano e le fibre di collagene, che rendono la pelle elastica, si comprimono e possono rompersi.

 

 Si formano così edemi, gonfiori e i famosi noduli tanto brutti a vedersi.

La cellulite è un incubo sia per donne giovani e mature ed ha cause multifattoriali e, proprio per questo, voglio spiegarti oggi che l’approccio per contrastarla in modo definitivo deve essere multi disciplinare.

Le cause più comuni, oltre ad una predisposizione genetica, possono essere:

 

  • Problematiche ormonale
  • cattiva alimentazione
  • squilibri posturali
  • problemi circolatori
  • problemi di detossificazione
  • sedentarietà

 

Alla base quello che è certo è che c’è una predominanza estrogenica, dimostrato dal fatto che la ragazze prima della pubertà e le donne con costituzione androgina (molto maschile) non presentano cellulite (infatti è presente negli uomini con alti livelli di ormoni femminili).

 

Come può eliminare la cellulite dopo i 40 anni con l’attività fisica?

 

E’ importante dire che l’esercizio fisico ha un ruolo preventivo ed è efficace nei primi stadi della cellulite, in situazione di semplice edema e circolazione rallentata. Quando sono sopraggiunti stadi più avanzati, con fibrosi del tessuto, l’attività fisica aiuta fino ad un certo punto. 

 

Sarebbe opportuno quindi che se vuoi risolvere il problema al più presto, prima che peggiori, prenoti una consulenza con il nostro staff per avere un piano personalizzato d’allenamento ed alimentare ritagliato per eliminare questo brutto questo brutto inestetismo.

Scopri il nostro percorso FITNESS 40 PROGRAM

 

Quale tipo di attività fisica è l’ideale?

 

La donna, metabolicamente parlando, ha una prevalenza di fibre di tipo resistente rispetto all’uomo, più predisposte ad un’attività fisica di tipo aerobico. 

 

Ha quindi un metabolismo più orientato a fare più esercizi eseguiti con numero alto di ripetizioni e di conseguenza all’attività aerobica fatta con un ritmo costante. Digerisce quindi meno allenamenti ad alta intensità con brevi intervalli di recupero.

corsa

 

Questo perché la donna ha questa predisposizione genetica diversa dall’uomo. 

 

Un allenamento di questo tipo è più efficace nel  bruciare il grasso a livello sottocutaneo, importantissimo in un inestetismo come quello della cellulite e meno a livello viscerale con allenamenti come l’HIIT. 

 

Come deve essere strutturato l’allenamento finalizzato a combattere la cellulite dopo i 40 anni?

 

I presupposti sono quelli di andare a stimolare in modo importante la circolazione utilizzando il metabolismo aerobico, andando a produrre meno acido lattico possibile. 

 

Pensa ad attività di grande intensità che certe donne scelgono di fare per perdere peso: lo spinning.  La posizione in bici che schiaccia e comprime i vasi della parte inferiore del corpo rende più difficile il ritorno circolatorio che detossifica le zone edematose a buccia d’arancia.

 

Gli esercizi fisici che voglio consigliarti oggi per contrastare la cellulite sono quelli anti gravitazionali, come le attività in acqua, acquagym e similari.

In questo modo puoi sfruttare il massaggio dell’acqua che favorisce il ritorno venoso, così come in palestra la cyclette recline, quella da distesa, che favorisce un grande ricircolo sanguino. Ecco qua la bicicletta che ti sto dicendo CYCLETTE RECLINE

 

Qual’è la metodologia perfetta per favorire il ritorno circolatorio con effetto depurante sottocutaneo per le donne dopo i 40 anni?

 

In assoluto il Peripheral Heart Action (PHA), che, a differenza delle varianti tradizionali, stimola senza pausa gruppi muscolari il più possibile distanti tra loro (alternanza tra parte superiore e inferiore), inserendo anche brevi esercitazioni di cardio, per facilitare la circolazione e intensificare ulteriormente il lavoro cardiovascolare e detossificante. 

L’allenamento deve essere con un elevato numero di ripetizione (dalle 12 alle 25) ed esercizi con pesi, alternando esercizi per muscoli della parte bassa, parte alta, e centrale del corpo. 

 

Questo tipo di workout permette il ricircolo dell’acido lattico che non ristagna più nelle zone incriminate e può essere riutilizzato dal corpo a scopo energetico a livello periferico.

 

Devi sapere che il problema dell’acido lattico è che quando ristagna aumenta l’acidosi tissutale e di conseguenza aumenta l’infiammazione e la formazione della cellulite.

 

Esso diminuirebbe l’affinità dell’emoglobina per l’ossigeno che viene rilasciato in maniera maggiore e permette un miglior metabolismo aerobico a livello delle cellule muscolari. 

 

C’è da dire che l’acido lattico a livello chimico stimola il GH, che nella donna brucia i grassi ed ha un effetto anabolico.

 

Questi accorgimenti di confusione muscolare, andando a lavorare in parti distanti tra loro nel corpo, favoriscono il deflusso dell’acido lattico in tutto il corpo ed il suo utilizzo a livello energetico e sistemico.

 

Vuoi sapere un esercizio ottimo per combattere la cellulite dopo i 40 anni?

 

Voglio spiegarti un esercizio che induce il ritorno venoso: sdraiati sul pavimento con le gambe sollevate e cosce a 90 gradi rispetto alle gambe (magari con i piedi sul muro). 

 

A questo i piedi sul muro spingono contro di esso stimolando la spugna venosa plantare che aiutano in modo forte e vigoroso il ritorno circolatorio.

 

Con queste tecniche possiamo contrastare in modo importante questo fastidiosissimo inestetismo. 

 

L’allenamento che ti ho indicato oggi puoi provarlo sia in palestra, sia a casa nel salotto, perché ciò che è importante è la metodologia e quelle poche ma fondamentali indicazioni sul tipo di allenamento da seguire.

 

Quali alimenti devo inserire quotidianamente per contrastare o prevenire la cellulite?

 

Verdure come spinaci, carote, sedano, melanzane e frutti come il kiwi, l’ananas ed i mirtilli possiedono micro e fitonutrienti fantastici per detossificarci a livello tissutale, o almeno ridurre le infiammazioni. 

mirtilli ananas

Se li inserirai nella tua dieta almeno in 3 porzioni giornaliere, in abbinato all’attività fisica che ti ho descritto sopra, noterai dei cambiamenti veri e duraturi senza dover ricorrere a diete impossibili e noiose da seguire o allenamenti altamente infiammanti che ti portano nella strada opposta a quella ideale per avere dei risultati nel tempo.

 

So che ti è piaciuto questo articolo pieno di spunti pratici da mettere in atto fin da subito per eliminare la cellulite che ti da tanto fastidio. 

Condividi sui social il nostro articolo se pensi che possa piacere a qualche tua amica/o e chiedi l’ingresso alla nostra community su facebook per interagire con persone come te che hanno sperimentato queste tecniche particolari.

Leave a Comment